top of page

グループ

公開·10名のメンバー
Aaron Thomas
Aaron Thomas

Rex - Un Cucciolo A Palazzo 2019


Rex - Un cucciolo a palazzo (The Queen's Corgi) è un film d'animazione belga del 2019, diretto da Ben Stassen e Vincent Kesteloot, e scritto da John R. Smith e Rob Sprackling, basato sulla vita dei corgi della regina Elisabetta II, in particolare Rex, che cerca di ritrovare la strada di casa.




Rex - Un Cucciolo a Palazzo 2019



Rex - Un Cucciolo a Palazzo è un film di animazione del 2019 targato Eagle Pictures e diretto da Ben Stassen e Vincent Kesteloot. Rex è un cucciolo di corgi, regalato dal Principe Filippo a Sua Maestà Elisabetta II e nonostante sia piuttosto maldestro, diventa il cane preferito della Regina, tanto da comparire su tutti i gadget reali. Un giorno, a causa dei troppi pasticci commessi durante una cena ufficiale con il Presidente degli Stati Uniti, ha paura di essere la causa di un incidente diplomatico e tratto in inganno da Charlie (uno degli altri cani reali, geloso di Rex), si vede costretto a fuggire da Buckingham Palace.Finisce così per essere coinvolto in un club di lotte clandestine per cani nella periferia di Londra, poi catturato e rinchiuso in un canile, dove dimostrerà a se stesso e agli altri quanto sia coraggioso e valoroso; sperimenterà la durezza della vita, ma anche nuove amicizie e l'amore per l'affascinante Wanda, mentre cercherà il modo di fare ritorno a casa.


Rex, il preferito della Regina d'Inghilterra, viene abbandonato alle porte di Buckingham Palace ed è costretto a esplorare le strade di Londra. Smarrita via di casa e lontano dalla padrona, il piccolo corgi si imbatterà in un gruppo di cani da combattimento. Deciso a far ritorno tra le mura del palazzo reale e le braccia della sua padrona, Rex affronterà un viaggio che lo cambierà profondamente.


Nel regalare un'anima a Rex - Un cucciolo a palazzo, infatti gli sceneggiatori Johnny Smith e Rob Sprackling ne hanno approfittate per aggiungere un po' di pepe alla pellicola attraverso una piccola dose di satira politica, leggerissime battute a sfondo sessuale e qualche citazione, piazzata ad hoc, di grandi cult come Fight Club in un mash-up irresistibile perfetto per una serata in famiglia che non deluderà nessuno.


REXDa piccolo è stato un irresistibile tenero cucciolo offerto in dono dal Principe Filippo alla sua dolce Elisabetta. Con il tempo però Rex è diventato il cane capriccioso di Buckingham Palace che tutti amano. Viziato fino al midollo, il Corgi reale si vanta del suo status con gli altri tre cani del palazzo reale. Troppo occupato a darsi arie, Rex non si accorge del piano architettato alle sue spalle. Quando passerà dalle stelle alle stalle dovrà affrontare la difficoltà di abituarsi alla sua nuova situazione. Lontano dai suoi agi, dovrà infatti dire addio a tutti i suoi privilegi: benvenuti nei bassifondi di Londra!


CI SONO MOLTE SCENEGGIATURE PER FILM D'ANIMAZIONE IN CIRCOLAZIONE?Molto poche, in relazione alle centinaia di sceneggiature per i film in live action. Al contrario degli studi americani che fanno tutto "in casa", io sono sempre alla ricerca di nuovi progetti. Passo un sacco di tempo in America e ho avuto l'opportunità di conoscere molti agenti di bravi sceneggiatori, e questo mi ha permesso di accedere a un gran numero di script, tra i 10 e i 15 all'anno, il che rende il mio compito più semplice! Alcuni autori scrivono senza commissione, senza avere davanti nessuna promessa di acquisto, sperando che saranno poi in grado di trovare un produttore interessato alle loro sceneggiature una volta completate. È così che ho trovato Bigfoot Junior e Rex - Un cucciolo a palazzo.


CON QUALE CRITERIO SCEGLI LE STORIE CHE POI SVILUPPERAI?Prima di tutto la storia deve essere coinvolgente. Poi deve avere personaggi interessanti, in grado di generare empatia con il giovane pubblico. Nella prima parte di Un cucciolo a palazzo Rex è un po' arrogante, sconsiderato. Sfrutta la sua posizione "reale" per vivere come una star, ma è costretto a intraprendere un viaggio in solitaria: una volta tradito e allontanato da BuckinghamPalace deve badare a se stesso. Finisci per simpatizzare con lui perché, dopo tutto, impara dai suoi errori e cresce.Rex - Un cucciolo a palazzo è destinato al nostro pubblico di sempre: bambini dai 5 ai 10 anni, senza però dimenticare di far sorridere anche i genitori. Mi sono divertito a mettere qui e lì qualche battuta destinata ai più grandicelli come le scene con Trump, i riferimenti a Fight Club o Rocky... Con Rex - Un cucciolo a palazzo abbiamo voluto allargare il nostro pubblico di riferimento più di quanto non avessimo già fatto con gli altri nostri film.


QUAL È IL POSTO OCCUPATO DALLA nWAVE PICTURES NEL MERCATO DEI FILM D'ANIMAZIONE?Al di fuori degli Stati Uniti la nWave Pictures è lo studio di animazione più prolifico che ci sia. Fly Me to the Moon è uscito nel 2009 e ora stiamo iniziando il nostro nono film. La produzione di Rex - Un cucciolo a palazzo è durata circa due anni, mentre per la maggior parte dei film d'animazione il periodo di produzione dura solitamente dai 3 ai 4 anni.


COME FATE A MANTENERE UN RITMO DI PRODUZIONE DEL GENERE?La nostra più grande risorsa è avere l'intero processo di produzione concentrato in un unico luogo: il nostro studio di Bruxelles. I nostri film costano tra i 17 e i 20 milioni di euro, rispetto a quelli americani che costano regolarmente più di 100 milioni. Per mantenere i nostri talentuosi animatori dobbiamo avere un flusso continuo di progetti su cui lavorare. È basilare avere sempre due progetti portati avanti contemporaneamente per permetterci di passare da una produzione all'altra senza interruzioni. Il nostro studio ha sempre diversi film in lavorazione, ognuno in una diversa fase di sviluppo. Ad oggi il nostro team è composto da 120 persone sempre a lavoro: coloro che hanno finito il loro lavoro su Rex - Un cucciolo a palazzo sono già impegnati con Bigfoot Superstar.Al contrario degli studi americani, dove ogni lavoro viene frammentato all'estremo, i nostri animatori hanno ben chiaro ogni aspetto della produzione. È una maniera per motivarli e coinvolgerli ancora di più nella creazione del film. È compito nostro, quindi, accertarci che il progetto sia coerente.


LA nWAVE HA UN SUO STILE SPECIFICO?L'attaccamento al realismo al quale facevo riferimento prima. In Rex - Un cucciolo a palazzo il team ha lavorato facendo riferimento a delle foto reali, tra cui alcune di Buckingham Palace e dei suoi interni, fotografati nel corso degli anni da ogni angolazione possibile. Abbiamo usato poi i filmati realizzati per i giochi olimpici in cui Daniel Craig cammina in un corridoio insieme alla Regina e ai suoi cani. Quel corridoio è divenuto un elemento chiave come fondale del film. Il nostro obiettivo era quello di essere il più possibile fedeli al palazzo e ai Corgi della Regina. Volevamo evitare di realizzare una caricatura troppo marcata, che appartiene di più allo stile hollywoodiano. Inoltre, come la storia di Rex - Un cucciolo a palazzo, anche il design doveva essere semplice per un discorso di fattibilità, rispetto a film in cui occorre creare interi universi partendo da zero, ovvero quei progetti in cui l'immaginazione trascende il realismo. E per semplicità intendo che non dovevamo creare nulla di nuovo, ma semplicemente copiare dalla realtà. Anche la nostra idea di Bigfoot, che è una creatura mitica, poggia su una rappresentazione semplice: un umano molto peloso, per farla breve! (ride).


"L'atmosfera amichevole è notevolmente importante, ed è un fattore di fiducia per i molti collaboratori che hanno lavorato nello studio fin dal primo lungometraggio. Rex - Un cucciolo a palazzo è stato creato interamente a Bruxelles, rispetto ad altre produzioni per le quali sono state affidate numerose sequenze a studi esterni. Una simile organizzazione l'ho vista solo negli studi della Blue Sky. Però loro hanno 500 collaboratori, rispetto ai 100 che abbiamo qui!" racconta Matthieu Zeller, la cui collaborazione con lo studio è iniziata sette anni fa mentre lavorava con StudioCanal, allora partner della nWave. Oggi un nuovo pool di società, messe insieme da Matthieu Zeller, sta investendo nella nWave Pictures.


UNO STUDIO CON PEDIGREERex - Un cucciolo a palazzo è l'ottavo film d'animazione prodotto in 10 anni. Matthieu Zeller condivide il suo entusiasmo: "Esclusi gli studi americani, nessuno è mai arrivato a un risultato simile. La sinergia che esiste tra i vari dipartimenti è una delle nostre forze più grandi." Lavorare come un'unica squadra, ascoltarsi e interagire continuamente gli uni con gli altri è la chiave di un percorso vincente, come quello intrapreso per realizzare Rex - Un cucciolo a palazzo. Molti sono coinvolti in questo processo, e sono tutti anelli indispensabili per creare una catena creativa. I risultati di questo sforzo collettivo sono conservati gelosamente in una Fort Knox molto particolare. Joël Labby, supervisore IT, ha le chiavi del server e di quello che contengono i suoi 360TB: ogni file è immagazzinato e conservato, e i film sono anche archiviati in nastri magnetici. Lo studio ha molti settori e talenti, ognuno rappresentante un pezzo di un puzzle più complesso. Il dipartimento dei personaggi, quello responsabile dell'integrazione dei modelli 3D dei protagonisti, è portato avanti da Kin e dal suo team. Simulano il movimento dei capelli, delle pellicce, dei vestiti dei personaggi nelle varie condizioni meteorologiche, come per esempio il vento. Benoît Nicodeme e i suoi scagnozzi testano invece l'animazione di materiali schiumosi, un effetto così ben riuscito che è stato incorporato in una delle scene finali a Buckingham Palace. Anche il più piccolo oggetto che appare sullo schermo (palazzi, macchine, erba) è inserito nelle scene dal dipartimento "modeling" dove, come ci spiega Olivier De Cafmeyer in qualità di membro di quel gruppo, viene modellato ogni elemento dall'inizio alla fine. Questi elementi sono tutti importanti per lo storyboard e raccontano la storia esattamente come fanno i personaggi in essa inclusi. Artisti come Mathieu Guyot intervengono successivamente nel dipartimento di "shading e surfacing" in cui gli oggetti vengono forniti di quella patina necessaria per farli sembrare più realistici. Sta poi al reparto "compositing" lavorare su ogni angolazione delle riprese (sia sfondi che personaggi) per migliorarla, specialmente in termini di ombreggiatura e illuminazione. I dipartimenti di progettazione e animazione lavorano insieme, e sono per questo raggruppati in un'unica ala del palazzo. Il dipartimento animazione riceve le previsualizzazioni in 3D nella loro rozza forma base. Riuscire a raggiungere un'animazione fluida è una questione di capacità tecniche, ma anche di interpretazione: gli animatori possono filmarsi per realizzare al meglio una scena e anche usare uno specchio appeso vicino ai loro schermi per provare le mimiche facciali da applicare ai personaggi! Cuore pulsante della sezione dedicata alla progettazione è Vincent Kesteloot, grande fautore del mantenere costante il dialogo tra il reparto della scrittura, quello dello storyboard e quello della previsualizzazione. Un muro in particolare è dedicato ai suggerimenti più audaci (tra cui battute, disegni, CGI), e tutti sanno che molti di quei consigli finiranno nel cestino, ma è per il bene del loro progetto. La nWave è un alveare dove ogni click del mouse è parte di una produttività incredibile. Rex - Un cucciolo a palazzo sta per uscire in più di 70 paesi, Jérémie Degruson è impegnato con Bigfoot Superstar da febbraio 2018: alcune parti sono già passate alla fase di storyboard o già adattate per la previsualizzazione 3D, e la coltre di post-it con annotazioni su fondali e inquadrature che copre ogni centimetro del suo ufficio ne è la prova. L'avventura continua, con una data di consegna fissata al 2020. 041b061a72


グループについて

グループへようこそ!他のメンバーと交流したり、最新情報をチェックしたり、動画をシェアすることもできます。
bottom of page